Autocertificazione: come scriverla – Modello PDF / WORD





Cos’è una Autocertificazione

Il D.P.R. 445/2000 prevede come le certificazioni rilasciate dalle Pubbliche Amministrazioni in merito a stati, qualità personali e fatti sono valide solo nei rapporti tra privati.

Nel caso di rapporto, invece, con una Pubblica Amministrazione o gestori di pubblici servizi i certificati sono SEMPRE SOSTITUITI da una dichiarazione scritta sostitutiva della certificazione, in breve chiamata “AUTOCERTIFICAZIONE”.

Cosa deve contenere

Perchè una AUTOCERTIFICAZIONE sia valida dovrà contenere: 

  1. una espressa dichiarazione dello stato, qualità personale o fatto da certificare;
  2. una necessaria indicazione anagrafica completa del richiedente, completa di data e firma autografa o digitale.

Quali sono gli “stati, qualità personali e fatti” che si possono autocertificare?

L’art. 46 del D.P.R. 445/2000 qualifica come “stati, qualità e fatti” tutta una serie motivi.

Indichiamo i più richiesti tra i quali, ad esempio:

  • la residenza; 
  • la cittadinanza; 
  • l’appartenenza a ordini professionali; 
  • i titoli di studio, esami sostenuti; la qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di  qualificazione tecnica; 
  • la situazione  reddituale  o  economica  anche  ai  fini   della concessione  dei  benefici  di qualsiasi  tipo  previsti  da   leggi speciali;




Casi non ammessi nella Autocertificazione

Dobbiamo precisare come non si possano autocertificare personalmente, ma sarà necessario presentare il certificato originale o in copia:

  • i certificati medici, sanitari, veterinari;
  • le certificazioni commerciali espressamente indicate dalla legge.

MODELLO AUTOCERTIFICAZIONE PDF – WORD

Modello AUTOCERTIFICAZIONE scarica versione pdf


Modello AUTOCERTIFICAZIONE scarica versione word